Seguici su

0525 1970366
giardinaggiogandolfi@hotmail.it

Lun - Ven
8:00 - 13:00 / 14:00 - 18:00

Agosto è il mese principale della stagione calda. Anche in giardino ci sono molte cose da fare per mantenerlo nelle migliori condizioni. Per esempio è il momento giusto per regolare l’altezza delle siepi, potare le piante rampicanti e tutti gli arbusti che hanno ormai completato il periodo di fioritura. E’ anche il momento di combattere

Luglio è un mese molto caldo ed asciutto; il caldo è tale che diviene difficile eseguire i lavori in giardino per la gran parte della giornata. Se noi sentiamo il caldo, ricordiamo che lo sentono anche le nostre piante, quindi sarebbe deleterio per il giardino praticare potature, semine, trapianti, trattamenti, nelle ore più calde del

Basteranno meno di 50 ore di corso, la maggiore età e nessuna esperienza per diventare a tutti gli effetti un giardiniere professionista. E’ questa la pericolosa prospettiva che si sta aprendo ad opera di chi, nelle sedi preposte, sta decidendo della formazione che la legge imporrà in Italia a chi vuole acquisire il certificato di

Piace o non piace, la Petunia con i suoi fiori a campanella un po’ sfacciati e il fogliame appiccicoso, ma è innegabile che da sola riesce a riempire un balcone con poca spesa e poche cure. Fondamentale l’irrigazione: se patisce anche un solo giorno di siccità le foglie si seccano e i boccioli avvizziscono. Si

Varano in fiore: 5° Mostra-mercato di fiori, piante, arredamenti e attrezzature per il giardino. Varano In Fiore, mostra mercato di fiori, piante e attrezzature da giardino, si svolgerà domenica 2 aprile 2017. Diretta con Radio Malvisi e a pranzo disponibile servizio cucina con buon cibo e tante risate in compagnia di PAOLO CANTONI. E come

Il Clima è ancora abbastanza freddo, e la primavera sembra lontana; se ci soffermiamo però a guardare le piante del giardino, potremo vedere come le giovani gemme si stiano gonfiando, le piante da bulbo stanno fiorendo e su alcuni arbusti possiamo vedere i primi boccioli. Tra la metà di marzo e la prima settimana di

Preparare il prato ad affrontare l’inverno nel miglior modo possibile è la chiave per ottenere un prato bello e sano in primavera. Durante l’inverno il prato è sottoposto a notevoli stress termici ed allo stesso tempo la sua attività metabolitica rallenta a causa delle basse temperature e della limitata presenza della luce diurna. Il nostro

Settembre segna il passaggio dall’estate all’autunno e richiede una particolare attenzione alla cura dell’orto, sia in modo che la raccolta degli ultimi ortaggi estivi e delle erbe aromatiche avvenga per tempo, sia al fine di preparare il terreno per la semina delle varietà che potranno essere raccolte ad autunno inoltrato oppure in primavera. Per garantirsi

Prato manutenzione e cura estiva Se l’erba tagliata è corta, sottile e ben distribuita sul prato, essa funge da concime naturale. Con l’arrivo del caldo estivo funziona anche da pacciamatura, restituendo e conservando una minima idratazione al terreno e un’equilibrata azione fertilizzante. I residui di erba tagliata contengono azoto, fosforo e potassio in rapporto 8:1:5

Così come non tagliereste mai un prato zuppo d’acqua o somministrereste un fertilizzante invernale in giugno, anche l’arieggiamento deve essere eseguito preferibilmente in determinati periodi; dipende dal tipo di specie erbacee che compongono il vostro prato e dal tipo di suolo su cui giace. Conoscete il vostro prato? Due sono le categorie principali di erba